waveboard: guida su come scegliere

Come scegliere un waveboard?

Il waveboard, conosciuto anche come caster board, è un veicolo a propulsione umana simile allo skateboard. È formato da due piattaforme unite da una barra di torsione nella quale si trova una molla di ritorno, in grado di riportare sempre nella posizione di allineamento iniziale le due piattaforme mobili.

Sotto ogni piattaforma, grazie ad un perno rotante, è collegata una ruota che permette il movimento indipendente l’uno dall’altro e che solitamente è in grado di ruotare a 360° per non ostacolare nessuna tipologia di movimento.

La differenza tra queste waveboards e i normali skateboards è che mentre i secondi sono i classici mezzi a 4 ruote che siamo abituati a vedere, i primi hanno soltanto 2 ruote centrate sotto le piattaforme e donano sensazioni totalmente diverse.

descrizione del waveboard

La sensazione è infatti paragonabile a quella della tavola da surf o dello snowboard anche perché la postura è completamente diversa da quella dello skateboard: qui infatti sarà necessario rimanere in posizione perpendicolare e fare attenzione alla posizione esatta dei piedi, senza necessità di staccarli dalla tavola per darsi la spinta per mettersi in movimento o accelerare.

Scegliere un modello che si adatti alle vostre necessità e che rispetti il vostro look non è facile per questo vi daremo alcuni consigli che possono aiutarvi ad acquistare l’attrezzo giusto.

 

Waveboard: caratteristiche principali.

1) I materiali

La maggior parte degli waveboard è realizzato con tavole di polipropilene e altri supporti in plastica ma i prodotti migliori utilizzano anche dei rinforzi in alluminio che, a costo di un peso leggermente superiore, conferiscono molta più resistenza ad urti e rotture accidentali.

2) Il carico massimo della struttura

La struttura deve essere robusta e soprattutto deve essere adatta a sostenere il peso dell’utilizzatore. Ci sono modelli che hanno una portata massima di 90 Kg sino ad arrivare a quelli che possono arrivare anche a 120 Kg.

Ovviamente è sempre meglio optare per una waveboard in grado di resistere ad un peso leggermente superiore del nostro peso reale, così da poter viaggiare più sicuri.

3) Le ruote

Il Waveboard è dotato di due ruote (simili a quelle dei pattini) che sono collegate alla parte inferiore della piattaforma mediante i caster. A seconda del modello e del suo costo si possono trovare ruote che hanno la capacità di girare a 360 gradi sul proprio asse, donando grande maneggevolezza e possibilità di effettuare trick e movimenti molto più spettacolari per tutti gli esperti di questo mezzo.

Si possono trovare anche mezzi pensati per i principianti, dotati di ruote in grado di girare di circa +/- 120 gradi, con una molla in grado di riportare le ruote parallele.

4) I giunti delle ruote

Al momento dell’acquisto evitate i modelli che hanno i giunti di plastica perchè dopo pochi utilizzi potranno rompersi rendendo l’attrezzo inutile in quanto difficile o addirittura impossibile da riparare.

5) I distanziali

Verificate che i distanziali tra i cuscinetti siano in metallo, perchè nei modelli più economici sono realizzati in plastica, di conseguenza le ruote si consumano più velocemente e si rompono facilmente.

6) I cuscinetti

I cuscinetti sono classificati con il sistema ABEC e sono contrassegnati con un numero dispari da 1 a 11. Con il numero più alto si indica che i cuscinetti sono stati costruiti secondo un migliore standard di precisione e saranno molto più costosi.

 

Waveboard: i marchi.

Questo settore, ancora in crescita, vede moltissimi marchi produttori di waveboard.

I più nominati sono sicuramente:

  • MAXOfit
  • FunTomia
  • Razor, che ha registrato un nuovo marchio chiamato “RipStik” per la sua personalissima serie di wave board di alta qualità.

Il consiglio è quello di scegliere marchi ben conosciuti, che possano garantire una buona garanzia e soprattutto la reperibilità di ricambi anche sul lungo termine, così da non rendere vana la spesa della waveboard in caso di piccoli danneggiamenti.

 

Waveboard: prezzo.

Il prezzo di questi prodotti è estremamente variabile, specialmente in base al produttore, ai materiali e al carico massimo che possono sopportare.

In rete è tranquillamente possibile trovare waveboard attorno ai 30€ (ma occhio a controllarne sempre le qualità!) fino ai prodotti di fascia media di MAXOfit e FunTomia da circa 50/60€.

Se si cerca qualcosa di più, inoltre, è possibile orientarsi verso prodotti di fascia alta come ad esempio quelli di MAXOfit o Razor, che si avvicinano (fino a superare) anche ai 100€!

 

Consigliati da noi:

Category: SPORT & TEMPO LIBERO

Tags:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Article by: Staff di Come-scegliere.com

Siamo un gruppo di Amici e Professionisti. Ognuno specializzato in un determinato settore: elettrodomestici, sport & tempo libero, casa & giardinaggio, informatica & elettronica, abbigliamento, fai da te, auto & moto, benessere & cura del corpo, ebook & corsi, giochi & prima infanzia, food & wine.