trasportino per gatto

Come scegliere il trasportino per gatto?

Se avete intenzione di accogliere un gattino o un micio già adulto in casa è indispensabile che vi procuriate un trasportino per gatto.

Vi servirà non solo per gli spostamenti dal veterinario o durante le vacanze, ma, se lasciato sempre a disposizione del gatto, verrà usato anche come rifugio per nascondersi o riposare. In questo modo, il vostro piccolo amico sarà abituato ad entrarci dentro e non dovrete ogni volta lottare per convincerlo.

trasportino per gatto: guida agli acquisti.

In commercio esistono tantissimi modelli, di diversi materiali e colori.

Con questa guida vedremo quale trasportino per gatto è più pratico e si adatta meglio alle vostre esigenze.

 

Trasportino per gatto: caratteristiche.

Gli aspetti che dovete prendere in considerazione per l’acquisto di un trasportino sono:

  • Le dimensioni
  • Il peso
  • Il materiale

Per quanto riguarda le dimensioni, dovete scegliere un trasportino in cui il vostro gatto possa stare comodo e abbia la possibilità di girarsi e di coricarsi se lo vuole. Se avete un gattino, considerate che crescerà, per cui, per evitare di acquistare più di un trasportino durante la sua crescita, compratene uno che tenga conto delle dimensioni del gatto da adulto.

Quando state per comprare un trasportino valutatene anche il peso. Se già da vuoto pesa molto, con il gatto all’interno può diventare difficile trasportarlo. Per questo motivo, se il vostro gatto è molto pesante potete orientarvi verso trasportini a forma di zaino oppure dotati di ruote a forma di trolley, in modo da renderne il trasporto più agevole.

I trasportini possono essere costruiti in stoffa, plastica o metallo.

Quelli in stoffa sono sicuramente più leggeri da sollevare ed essendo chiusi con le cerniere per il gatto diventa difficile poter scappare. Alcuni non hanno uno scheletro di supporto ed una base rigidi, quindi questo aspetto può rendere il viaggio più scomodo per il gatto.

Un altro inconveniente riguarda il fatto che le unghie possono rimanere impigliate nel tessuto. Quindi bisogna prestare molta attenzione quando si cerca di tirare fuori il gatto dal trasportino, magari se lo portate dal veterinario e lui è poco collaborativo e non ha intenzione di uscire, perchè si può fare male.

I trasportini in plastica sono più robusti dei precedenti, ma anche più pesanti. La porticina può essere anch’essa in plastica o in metallo, completamente removibile o con un lato fisso. Bisogna fare particolare attenzione che sia sempre chiusa bene perchè altrimenti il gatto potrebbe tentare la fuga. Valutate anche che l’ingresso non sia troppo stretto per il gatto, soprattutto se un lato della porta è fisso, perchè se dovete farlo uscire forzatamente le zampe potrebbero rimanere incastrate.

I trasportini in metallo sono molto resistenti e pressochè indistruttibili, ma più pesanti dei precedenti modelli. Solitamente hanno una struttura a rete e questo rende il gatto più esposto alle intemperie. Risultano molto utili, durante le visite dal veterinario, per i gatti aggressivi, perchè è possibile effettuare iniezioni intramuscolari direttamente attraverso la grata.

 

Trasportino per gatto: prezzi.

Il costo di un trasportino varia a seconda delle dimensioni e del materiale di cui è fatto.

Si parte da poco più di 10 € per i trasportini in plastica di minori dimensioni, fino a sfiorare i 100 € per quelli in metallo.

 

 

Consigliati a voi:

Category: ANIMALI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Article by: Staff di Come-scegliere.com

Siamo un gruppo di Amici e Professionisti. Ognuno specializzato in un determinato settore: elettrodomestici, sport & tempo libero, casa & giardinaggio, informatica & elettronica, abbigliamento, fai da te, auto & moto, benessere & cura del corpo, ebook & corsi, giochi & prima infanzia, food & wine.