come scegliere il gasatore acqua: guida all'acquisto

Come scegliere il gasatore acqua?

Per chi vuole comprare un elettrodomestico è sempre un’impresa data la grande varietà che esiste in commercio per ogni tipo di apparecchio. La stessa cosa vale per il gasatore acqua (chiamato anche saturatore o carbonatore).

gasatore acqua

Si tratta di un piccolo elettrodomestico che rende effervescente l’acqua che esce dal rubinetto. Avete deciso di acquistarne uno ma volete saperne di più per capire al meglio per quale optare?

Ecco che di seguito ci sarà una guida, pratica e veloce, che vi potrà indicare come scegliere un gasatore acqua davvero performante.

 

Gasatore acqua: tipologie?

Adatto a tutti gli amanti delle bollicine, il gasatore d’acqua non solo serve a rendere l’acqua frizzante e più buona da quelle imbottigliate (dato che infonde nell’acqua bollicine più grosse), ma serve anche per fare delle ottime bibite!

Esistono diversi modelli:

  • senza energia
  • elettrici
  •  a batteria.

Quelli professionali, invece, si collegano direttamente al lavandino.

Comunque, qualunque sia il modello, il gasatore d’acqua funziona grazie all’utilizzo di cartucce che servono all’immissione dell’anidride carbonica nel liquido.

Il saturatore di tipo manuale consente di gasare solo 1 litro d’acqua per volta, mentre quello automatico permette un’erogazione continua. Quello che consuma un gasatore d’acqua elettrico va dai 100W a 200W (questo dipende dalla grandezza dell’elettrodomestico).

 

Gasatore acqua: perché acquistarlo?

Ovviamente, per fare un acquisto del genere bisogna essere amanti di acqua frizzante, altrimenti è tutt’altro che una spesa utile.

Ecco alcuni vantaggi:

  • Risparmio economico: si risparmia molto con un gasatore d’acqua rispetto al continuo acquisto di acqua frizzante imbottigliata;
  • Comodità e sicurezza: produrre acqua frizzante da se, è molto comodo (infatti ci evita i grandi sforzi per portare le cassette d’acqua a casa) e sicuro a differenza delle bottiglie d’acqua che compriamo al supermercato;
  • Occupa poco spazio;
  • Meno batteri in acqua: l’anidride carbonica, infatti, inibisce lo sviluppo dei batteri rendendo, quindi, l’acqua che esce dai nostri

Ovviamente bisogna valutare bene gli spazi in cucina per decidere il modello da scegliere.

 

Gasatore acqua: come si usa?

Si ha un risultato ottimale se, ovviamente, ottimale è la materia prima! Quindi, assicurarsi che l’acqua che esce dal rubinetto è buona, potabile e fresca (è consigliato, infatti, metterla qualche ora prima della gasatura in frigo).

Di rilevante importanza è anche la potenza dell’elettrodomestico e di scegliere la modalità di gasatura in base ai vostri gusti e alle vostre esigenze.

Anche se a volte non ci si presta molta attenzione, è fondamentale anche la modalità di imbottigliamento e che il luogo sia ben pulito, in modo da non contaminare l’acqua

gasatore acqua piu venduto su amazon

Ho acquistato il gasatore sodastream come regalo di Natale per una persona che aveva già “tutto” e non desiderava nulla in particolare.. a quanto pare con poca spesa il regalo è stato azzeccato, in quanto i concentrati cola e arancia (quelli testati finora) sono veramente buoni (all’altezza delle Marche famose) e la comodità di prepararsele in casa a proprio piacimento, senza dover portare pesi o fare la fila alle casse, è stato molto apprezzato. C’è voluto un po’ per capire quando era arrivato il livello di gasatura giusta (bisogna premere più volte la leva per qualche secondo finché non si sente uno schiocco tipo di tappo di spumante che salta). Lo consiglio tranquillamente 😊👍
Gianluca

 

Acqua frizzante come quella in bottiglia. bisogna prenderci la mano ad inserire la bottiglia ma la gasatura e’ ottima come quella del supermercato

Cliente Amazon

Gasatore acqua: marche.

I marchi più famasi sono sicuramente questi:

 

Gasatore acqua: prezzi.

La media, parlando di prezzo dell’apparecchio, si aggira intorno ai 70,00€. Diversa è però per i modelli più elaborati, infatti il prezzo può arrivare anche a 200,00€.

I costi di utilizzo dipendono da ogni quanto avviene il cambiamento delle cartucce (che costano intorno ai 7,00€ per ogni 35 litri d’acqua) e dall’acqua che consumate.

 

 

Consigliati a voi:

Category: BENESSERE & CURA DEL CORPOELETTRODOMESTICI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Article by: Staff di Come-scegliere.com

Siamo un gruppo di Amici e Professionisti. Ognuno specializzato in un determinato settore: elettrodomestici, sport & tempo libero, casa & giardinaggio, informatica & elettronica, abbigliamento, fai da te, auto & moto, benessere & cura del corpo, ebook & corsi, giochi & prima infanzia, food & wine.