come-scegliere-un-cordless

Come scegliere un cordless?

Non è mai semplice capire come scegliere un cordless per casa o per l’ufficio adatto alle proprie esigenze. Molte sono le offerte e troppo poco chiare le differenze tra un modello e l’altro. In questa mini guida cercheremo, proprio, di mettere un po’ d’ordine attorno a questo argomento.

Il cordless è un telefono simile ad un cellulare perchè vi permette di muovere liberamente nell’ambiente senza obbligarvi a restare fermi in un punto, però si differenzia da esso, in quanto non utilizza la rete mobile ma quella fissa.

Molti utenti si lamentano perchè sono costretti a tenere il telefono fisso dato che hanno bisogno della linea ADSL  24 ore su 24 ed è proprio a loro che consigliamo l’utilizzo di un cordless.

Come scegliere un cordless?

 

Come scegliere un cordless? Struttura.

Questo tipo di telefono è composto da una base (che si collega sia alla presa telefonica che a quella elettrica) e da un ricevitore.

La base ha due compiti:

1) converte il segnale analogico (che giunge dalla rete fissa) in digitale e lo trasmette al ricevitore

2) serve per caricare le batterie del telefono.

Molti pensano che scegliere un cordless sia una cosa facile, basta decidere un budget e basarsi su quello, invece non è così perchè in commercio ci sono tantissimi modelli dato che i produttori continuano ad investire per rendere questi apparecchi sempre più all’avanguardia.

Vediamo quali caratteristiche deve avere un buon cordless.

 

Come scegliere un cordless? Caratteristiche principali.

Evitate gli acquisti ad occhi bendati ma acquistate solo dopo aver letto le caratteristiche di un apparecchio telefonico, onde evitare di trovarvi con un prodotto che non soddisfi le vostre esigenze.

I fattori da tenere in considerazione sono diversi ad esempio:

1) LE RADIAZIONI ELETTROMAGNETICHE

I primi modelli di cordless ebbero dei pareri contradditori, c’era chi diceva che emettevano delle onde radio pericolose per l’uomo e chi diceva che tali onde non avevano alcun effetto. Per evitare conseguenze si decise di dare un limite alle emissioni oltre il quale i cordless diventavano rischiosi per la salute. Oggi, grazie alle innovazioni tecnologiche, è possibile trovare in commercio apparecchi più sicuri che garantiscono una bassa emissione di radiazioni. I migliori sono quelli con la dicitura ECO DECT o ECO PLUS.

2) LA PORTATA

Quando si acquista un cordless bisogna leggere il raggio di azione. Solitamente, staccando il ricevitore dalla base, ha una portata massima di 100 – 150 metri. Se la vostra esigenza è legata solo a questa caratteristica non c’è bisogno di spendere tanto basta scegliere un modello standard. Se invece avete un appartamento grande questo raggio di azione non è sufficiente, pertanto vi consigliamo di acquistare un cordless duo o trio; basterà posizionare le basi ad una certa distanza l’uno dall’altro per ampliare la portata.

3) CORDLESS DUO O TRIO

Se avete un appartamento su diversi livelli un cordless singolo non è sufficiente a coprire l’intero ambiente, pertanto vengono consigliati i modelli duo o trio che utilizzano sempre la stessa linea telefonica. Questi modelli hanno numerosi vantaggi ad esempio vi permette di ascoltare o partecipare alla stessa chiamata contemporaneamente; vi permette, nel caso in cui si dovesse scaricare la batteria del primo ricevitore, di poter continuare la conversazione utilizzando il secondo o il terzo ricevitore; offrono la possibilità di effettuare chiamate interne con il tasto “INT” senza dover installare l’interfono; sfruttano la tecnologia HSP o HDSP che assicura un’ottima qualità del suono e l’assenza di interferenze; permettono di memorizzare i numeri telefonici creando diverse rubriche di facile accesso.

4) BATTERIA A LUNGA DURATA

Le batterie solitamente durano uno o due anni e consentono al cordless di avere un’autonomia di 24 ore in conversazione e di diversi giorni in stand by. Evitate di acquistare apparecchi che richiedono esclusivamente le batterie dell’azienda produttrice sia perchè ci vuole più tempo per cercarle sia perchè possono costare dai 10 a 25 euro; preferite invece quelli che utilizzano le batterie tradizionali NiMH, acquistabili presso qualsiasi rivenditore.

5) MODELLI CON BATTERIA DI RISERVA

Il cordless come abbiamo detto in precedenza è collegato sia alla presa telefonica che a quella della corrente, per questo, in assenza di energia elettrica, smette di funzionare. Questo è il motivo per cui conviene sempre tenere in casa un telefono tradizionale con il filo. Le aziende produttrici per risolvere il problema hanno dotato i modelli più costosi di un sistema di alimentazione di riserva che permette di effettuare le chiamate anche durante il black out. L’azienda Panasonic ha prodotto diversi modelli con questa funzione.

6) IL DESIGN

I cordless moderni, rispetto a quelli del passato, hanno delle dimensioni ridotte che li rende più maneggevoli e facili da trasportare da un ambiente all’altro, però minore dimensione significa anche schermo più piccolo e tasti minuscoli. In commercio troverete modelli adatti ad ogni esigenza, display ampi e luminosi, tastiere semplici e facili da pigiare, dispositivi per anziani o per chi ha problemi di vista o di udito.

il cordless più venduto

Come scegliere un cordless? Per esigenze particolari.

Un cordless è il sistema più adatto per chi vuole muoversi liberamente o per chi ha problemi di deambulazione come ad esempio gli anziani.

Alcune aziende pensando alle loro esigenze hanno deciso di sviluppare dei modelli più grandi rispetto alla media ma facili da impugnare, con i numeri ben visibili e retroilluminati, i tasti più grandi per evitare di pigiarne due insieme, una rubrica di facile accesso corredato di disegni per facilitarne la memorizzazione e una luce che lampeggia continuamente per permettere all’anziano di ritrovarlo quando non si ricorda dove lo ha posizionato.

La riduzione della vista però, non è l’unico problema di un anziano, potrebbe anche avere una riduzione dell’udito.

Le case produttrici hanno pensato anche a questo aggiungendo delle suonerie più forti rispetto ai modelli standard in modo tale da essere udite anche da una certa distanza; un volume di ascolto che può raggiungere livelli superiori rispetto ai telefoni normali e la compatibilità con gli apparecchi acustici.

Coloro che hanno problemi alle mani o alle braccia possono utilizzare i cordless con i tasti parlanti che vengono azionati con la voce, mentre per chi ha problemi a ricordare l’appartenenza del numero telefonico ci sono dei modelli che abbina al numero la fotografia della persona, quindi basterà pigiare sulla foto per effettuare la chiamata.

 

Come scegliere un cordless? Rapporto qualità-prezzo.

Il prezzo di un cordless oltre che per la marca, più o meno famosa, dipende anche dal numero di funzioni e può costare da un minimo di 20 euro ad un massimo di 100 euro.

Sul mercato si trovano modelli che hanno solo le funzioni di base cioè ricezione, rubrica e varie suonerie e poi ci sono quelli con funzioni extra, ma vediamo quali sono.

 

Come scegliere un cordless? Funzioni extra.

I modelli più costosi, così come quelli di ultima generazione possono offrire la connessione Bluetooth per consentire il collegamento ad un auricolare; la funzione sveglia; l’attivazione del vivavoce; l’identificazione di chiamata; il registro chiamate; la segreteria telefonica;  la possibilità di collegare il telefono fisso di casa al proprio smartphone, in modo tale da ricevere sia le chiamate del cellulare sia quelle del numero fisso; il display a colori; la possibilità di collegarsi a Skype senza usare il PC grazie ai modelli VoIP, sigla che significa “Voce su IP”.

Alcuni modelli di recente produzione hanno anche la funzione che permette di risparmiare il 60% della corrente elettrica rispetto ai modelli precedenti, questo grazie ad una regolazione automatica della potenza del segnale che viene fatta in base alla distanza dalla base stessa. Di grande valore sono i cordless che hanno la scritta HSP (High Sound Performance), perché hanno un’ottima qualità del suono e quelli con la scritta HDSP (High Definition Sound Performance) che hanno una qualità del suono due volte superiore a quella dei telefoni tradizionali.

 

Come scegliere un cordless? Per marca.

Se avete deciso qual è il modello che più vi interessa e il budget che volete spendere ora vi resta da scegliere la marca e il luogo dove effettuare l’acquisto.

I marchi più conosciuti sono:

 

i cordless in offerta su amazon

Category: CASA & GIARDINAGGIOINFORMATICA & ELETTRONICA

Tags:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Article by: Staff di Come-scegliere.com

Siamo un gruppo di Amici e Professionisti. Ognuno specializzato in un determinato settore: elettrodomestici, sport & tempo libero, casa & giardinaggio, informatica & elettronica, abbigliamento, fai da te, auto & moto, benessere & cura del corpo, ebook & corsi, giochi & prima infanzia, food & wine.