come scegliere la lavatrice

Come scegliere la lavatrice?

La lavatrice è uno degli elettrodomestici più importanti e apprezzati da tutti noi, soprattutto dalle donne. Quando si decide di andare a vivere da soli o intraprendere la strada del matrimonio/convivenza il primo oggetto per la casa che si acquista è proprio la lavatrice. Sì, ma come scegliere la lavatrice giusta alle nostre esigenze?

come scegliere la lavatrice

Partiamo con il dire una ovvietà: la lavatrice serve a lavare i panni sporchi. Con il passare del tempo questo elettrodomestico si è evoluto dando vita alle “sorelle”:

  • lavasciuga
  • asciugatrice

In questo articolo andremo a sviluppare in profondità quelli che sono i criteri con cui si sceglie una lavatrice piuttosto che un’altra.

Nel dettaglio individueremo quelli che sono gli elementi più importanti da tenere in considerazione, come:

  • Caratteristiche (la più importante)
  • Marca
  • Fascia di Prezzo

 

Come scegliere la lavatrice? Per caratteristiche.

lavabiancheria

In commercio esistono principalmente 2 tipi di lavatrici, che differiscono per le modalità con cui vengono caricate:

  • Frontale: è la classica dalle dimensioni 60x60x85
  • Dall’alto: comoda soprattutto per chi ha problemi di spazio

Come scegliere la lavatrice con il carico frontale?

E’ la più diffusa in commercio, famosa per il suo oblò. Le sue dimensioni standard sono quasi sempre 60x60x85 cm, ma sul mercato, soprattutto negli ultimi anni, sono stante introdotte anche alcuni modelli più “sottili” con una profondità anche inferiore ai 50 cm.

Scegliendo delle soluzioni classiche si ha poi il vantaggio, ad esempio, di poter collocarvi sopra una eventuale asciugatrice.

Generalmente è la soluzione più ingombrante, quindi prendete bene le misure di dove volete collocarla all’interno della vostra casa. Solitamente la lavatrice con carico frontale viene collocata nel ripostiglio o nel locale lavanderia, proprio per le sue dimensioni.

Comoda anche da utilizzare come piano d’appoggio momentaneo per posizionare ad esempio la cesta delle cose sporche, i detersivi o altri oggetti non troppo pesanti.

Come scegliere la lavatrice con carico dall’alto?

Questa è la soluzione più apprezzata da anziani e da coloro che hanno poco spazio in casa da dedicare alla lavatrice. Generalmente la troviamo in bagno, tra il muro e il lavandino.

La maggior parte delle lavatrici con carico dall’alto sono più strette e meno profonde rispetto alle “classiche” con oblò.

Non puoi appoggiarci sopra nulla, perché ti serve il piano libero per alzarlo e caricare i panni.

Solitamente hanno una profondità di 40 – 45 cm ed oggi possono arrivare anche a 7 Kg di carico.

lavatrice

 

L’evoluzione della lavatrice.

Il lavare i panni ha subito nel corso degli anni una grande evoluzione. Siamo passati dalle rive del fiume a lavatrici di piccolissime dimensioni che permettono però importanti carichi.

Da pochi anni, infatti, anche le lavatrici con carico dall’alto sono riuscite a offrire soluzioni davvero straordinarie in tema proprio di capienza.

Prima se avevamo bisogno di una 5 Kg o superiori eravamo obbligati a scegliere la classica lavatrice con oblò.

 

Come scegliere la lavatrice? Per quantità di panni da lavare.

La lavatrice è quell’elettrodomestico che deve essere acquistato solo ed esclusivamente per le proprie esigenze di spazio (come abbiamo visto prima), ma soprattutto di “bisogno di lavare”.

Mi spiego meglio.

Se hai una famiglia numerosa o semplicemente sei abituato a cambiarti spesso e quindi a lavare tutti i giorni, devi cercare una soluzione adeguata a questa necessità.

Vale quindi la pena di puntare a lavatrici con 7/8 Kg di carico in modo da lavare, ad esempio, ogni 2/3 giorni anziché tutte le sere. Risparmio energetico da un lato e meno stress per chi deve “fare la lavatrice”.

“Il quanto lavi?”,quindi, deve avere una risposta concreta misurata in Kg.

Questo si traduce proprio nella capienza del cestello. Una volta era di circa 3/4 Kg, oggi ci sono soluzioni anche oltre i 10 Kg.

Ecco una piccola tabellina su come regolarsi oggi:

  • per una coppia: da 5 a 7kg
  • per una famiglia con 1 o 2 figli: da 8 a 11kg
  • per una famiglia numerosa: da 12kg e più

la lavatrice più venduta su Amazon

Perché scegliere la lavatrice con un cestello capiente?

Oltre che per un discorso di comodità, questo tipo di soluzione offre di fatto 2 enormi vantaggi:

  • Permette il lavaggio di  capi molto voluminosi come cuscini, tende, piumoni, copri divano, ecc… ecc…
  • Permette di effettuare meno cicli con conseguente risparmio di energia elettrica, acqua e tempo.

Consigliata alle famiglie con figli.

 

Come scegliere la lavatrice? Per consumi.

lavatrice apertura frontale

Il tema del risparmio non è cosa da poco, soprattutto quando si è “costretti” a lavare i panni con una certa frequenza. Oggi l’elettrodomestico più conveniente è l’A+++. E’ vero che al momento dell’acquisto questo tipo di lavatrice costa di più rispetto a soluzione con maggiori consumi, ma a lungo andare fanno risparmiare sulla bolletta.

La classe migliore per le lavatrici al momento è la tripla classe A in lavaggio e la A di centrifuga.

Per le lavatrici, così come per gli altri tipi di elettrodomestici, è obbligatoria l’Energy Label, il documento di identità che indica le prestazioni e i consumi del prodotto in questione.

 

Come scegliere la lavatrice? Per numero di giri.

Iniziamo con il dire che il numero di giri indica solamente quanta acqua verrà espulsa nel momento in cui viene azionata la centrifuga.

Più è alto il numero dei giri, più i vestiti usciranno asciutti

Partiamo da lavatrici economiche con 600 giri e arriviamo a lavabiancheria di fascia alta da 1200 – 1400 giri.

Tieni in considerazione che la centrifuga non incide sulla pulizia del bucato a fine lavaggio, quindi una lavatrice a 800 giri è più che sufficiente per un bucato normale e pulito.

lavatrice consigliata da come-scegliere.com

Come scegliere la lavatrice? Per fascia di prezzo.

Purtroppo dobbiamo sempre fare i conti con il nostro portafoglio e più precisamente con il budget che abbiamo a disposizione per acquistare una lavatrice.

Sul mercato ci sono davvero una infinità di offerte e soluzioni per ogni fascia di prezzo.

Personalmente ho individuato 3 fasce di prezzo che caratterizzano la qualità del prodotto:

  • dalle 200 alle 300 €: troviamo buone soluzioni usate e lavatrici nuove di “ingresso”. Svolgono il loro compito di pulizia del bucato, ma offrono solitamente prodotti ad alto consumo, a basso numero di giri e con pochi programmi di lavaggio.
  • dalle 300€ alle 600€: troviamo soluzioni di buona qualità e sono solitamente le lavatrici più acquistate.
  • dalle 600€ in su: lavatrici di ottima qualità, generalmente in classe A++ o A+++, alti numeri di giri, grande silenziosità e una infinità di programmi di lavaggio.

Come puoi immaginare non c’è una regola precisa, su come scegliere la lavatrice giusta alle proprie esigenze. Troppi sono i fattori in gioco.

Il lato positivo è che troviamo spesso ottime offerte, soprattutto su Amazon:

 

Come scegliere la lavatrice? Motore Inverter o tradizionale?

Tra le varie soluzioni che ci sono sul mercato, scegliere una lavatrice con motore inverter è sicuramente un’ottima scelta.

Si acquista un prodotto di grande qualità con:

  • grande silenziosità
  • minor consumo energetico
  • minor usura del motore
  • garanzia fino a 10 anni

lavatrice inverter

 

Come scegliere la lavatrice? Conclusioni.

Se sei arrivato a leggere fino a qui, ti sei accorto che la lavatrice non è un elettrodomestico semplice. Dobbiamo rispettare i parametri di carico e puntare su soluzioni a basso consumo energetico. Se poi abiti in un condominio, devi scegliere anche una lavatrice estremamente silenziosa.

Come hai visto, però, la silenziosità, il numero di giri al minuto e la classe energetica influenzano molto il prezzo finale di acquisto.

Il nostro consiglio è quello di:

  • Misurare bene lo spazio che hai a disposizione per la lavatrice
  • Sceglierla con una capacità di carico di almeno 5 Kg (meglio 7 Kg)
  • Puntare ad una classe almeno A+

le migliori lavatrici ad apertura frontale      le migliori lavatrici con apertura dall'alto

Category: ELETTRODOMESTICI

Tags:

2 comments

  1. Ciao e grazie per averci scritto. In linea di massima non è mai questione di marca, ma di consumo energetico. Scegliere una lavatrice a ridotto consumo energetico, infatti, ti permette di risparmiare denaro sulla bolletta. Il nostro consiglio, quindi, è quello di controllare le etichette energetiche e non la marca (anche se Indesit è sicuramente un ottimo produttore di lavatrici). Se stai quindi su una classe A, A+, A++ o A+++ acquisterai un prodotto che consuma oggettivamente meno. Questi dati li trovi sulle etichette posti sopra ogni elettrodomestico. Insieme alla classe trovi anche consumo dei kwh/annui. Questa ad esempio è un buon prodotto A++ con un costo abbordabile: https://www.amazon.it/gp/product/B00DMCJUK4/ref=as_li_qf_sp_asin_il_tl?ie=UTF8&camp=3370&creative=23322&creativeASIN=B00DMCJUK4&linkCode=as2&tag=b0181-21 A disposizione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Article by: Staff di Come-scegliere.com

Siamo un gruppo di Amici e Professionisti. Ognuno specializzato in un determinato settore: elettrodomestici, sport & tempo libero, casa & giardinaggio, informatica & elettronica, abbigliamento, fai da te, auto & moto, benessere & cura del corpo, ebook & corsi, giochi & prima infanzia, food & wine.