come scegliere il condizionatore

Come scegliere il condizionatore di casa?

L’utilizzo del condizionatore nei decenni si è sempre più affermato come soluzione ideale per poter godere pienamente gli ambienti, in particolar modo nei mesi estivi, quando il caldo afoso rende impossibile anche respirare. Sul mercato esiste una vasta gamma di dispositivi che fanno spesso confondere nell’acquisto, da qui l’idea di creare una miniguida su come scegliere il condizionatore giusto per la propria abitazione.

come scegliere il condizionatore

 

Per scegliere il condizionatore adatto alle proprie esigenze, infatti, è determinante tenere conto di alcuni fattori, indispensabili per consentire di ottenere le migliori prestazioni dal prodotto acquistato.

Vediamo di seguito tutto ciò che bisogna sapere per scegliere il condizionatore migliore a soddisfare le proprie necessità.

La prima domanda da porsi è: quanti locali voglio raffreddare/riscaldare?

Sì, perché il mercato offre delle ottime soluzioni (con costi ovviamente inferiori) per chi vuole raffreddare o riscaldare un solo ambiente o semplicemente è disposto a trasportarlo da stanza in stanza a seconda delle proprie necessità ( ad esempio: di giorno in salotto e di notte in camera da letto)

In questo caso, infatti, è consigliabile un condizionatore portatile come questi (clicca qui per scoprire i migliori condizionatori portatili).

condizionatore portatile più venduto su amazon

Come scegliere il condizionatore? Conoscere i metri quadri da climatizzare.

Per prima cosa, è necessario scegliere un condizionatore in base all’ampiezza degli ambienti dove va collocato: la potenza di un condizionatore si misura in frigorie o BTU, e sono questi a determinare la quantità di spazio in grado di climatizzare. Per capire quanti BTU/h sono necessari basterà moltiplicare l’indice 340 BTU/h per i metri quadrati dell’ambiente da climatizzare. Ad esempio, se si tratta di una stanza di 20 mq, occorrerà un condizionatore che abbia la potenza di almeno 6.800 BTU/h. Per climatizzare ambienti di grandi dimensioni, è consigliabile quindi optare per apparecchi fissi che assicurano massima efficienza e silenziosità, e se si tratta di più ambienti, è bene optare per la soluzione multisplit al posto della monosplit, che propone un’azione combinata tra un unico compressore più varie unità di erogazione dell’aria. Ormai i condizionatori fissi sono tutti a pompa di calore, in grado di fornire oltre che aria fredda anche aria calda, anche se per quest’ultimo utilizzo il consumo sale notevolmente.

Come scegliere il condizionatore?  Inverter e consumi ridotti.

Un altro fattore importante nella scelta di un condizionatore è il consumo energetico. I vecchi modelli ON/OFF portano un aumento dei consumi, poiché non consentono di ottimizzare la gestione della temperatura. I modelli più indicati sono quelli con tecnologia inverter, ideali per permettere di regolare la potenza e la sia velocità dell’apparecchio. Infatti, quando l’ambiente raggiunge la temperatura programmata, gli apparecchi dotati di funzione inverter non si spengono ma continuano a funzionare per mantenerla stabile, riducendo al minimo la potenza del motore ed evitando bruschi cambiamenti di temperatura. Anche se più costosi, gli apparecchi con tecnologia inverter assicurano un minore consumo energetico. Un altro fattore importante per la scelta del condizionatore è la classe di efficienza energetica, che si può rilevare dall’etichetta e che consente di conoscere il consumo medio annuo del dispositivo. La classificazione è definita in lettere e va dalla A+++ (massima efficienza energetica) alla G (minima efficienza energetica). E’ consigliabile scegliere il condizionatore di classe energetica che sia almeno pari ad A+.

Condizionatore/Climatizzatore INVERTER 9000BTU Samsung Maldives – AR09KSFPEWQ

Condizionatore/Climatizzatore INVERTER 12000BTU Samsung Maldives – AR12KSFPEWQ (Cod.:4310)

 

Come scegliere il condizionatore? Grande rispetto per l’ambiente.

Gli ultimi ritrovati in fatto di condizionatori propongono apparecchi dotati filtri speciali in grado di purificare l’aria domestica. Si tratta di filtri antiodore, antipolline e antibatterici, molto utili per chi ospita in casa animali domestici e anche per chi soffre di allergia. Grazie a questi filtri è possibile avere una continua pulizia dell’aria in ambiente dai principali agenti inquinanti come polveri, allergeni, cattivi odori, batteri e virus. E’ molto importante fare anche attenzione a non acquistare apparecchi che dopo qualche rischiano di non essere conformi alle normative vigenti. Per questo motivo è assolutamente necessario controllare che contengano solo i fluidi R134, R407C e R410A. il mercato propone innumerevoli modelli dotati di tutte queste caratteristiche, che differiscono per marche e design, e chiaramente anche per i costi, ma in linea di massima le funzioni sono pressoché identiche. Tenendo conto di tutti questi fattori, scegliere un condizionatore non sarà difficile, ed è possibile assicurarsi, anche a prezzi vantaggiosi, un apparecchio efficiente, dalle ottime prestazioni e duraturo nel tempo.

 

Come scegliere il condizionatore? Per marca.

Il mercato offre davvero tantissime soluzioni, ma senza ombra di dubbio le marche più importanti e prestigiose in questo settore sono:

 

 

Category: CASA & GIARDINAGGIO

Tags:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Article by: Staff di Come-scegliere.com

Siamo un gruppo di Amici e Professionisti. Ognuno specializzato in un determinato settore: elettrodomestici, sport & tempo libero, casa & giardinaggio, informatica & elettronica, abbigliamento, fai da te, auto & moto, benessere & cura del corpo, ebook & corsi, giochi & prima infanzia, food & wine.